Magnesio
e stress

In antichità, lo stress era una condizione naturale utile per mettere il corpo in allerta.
Era fondamentale per preparare l’organismo ad agire in caso di pericolo. Infatti, gli ormoni dello stress, come l’adrenalina e la noradrenalina, quando vengono rilasciati dall’organismo, allargano i bronchi, innalzano la pressione sanguina e la frequenza cardiaca e migliorano l’approvvigionamento di ossigeno a muscoli e cervello. Tutto questo era necessario per aumentare l’efficienza in caso di fuga.

hero-sintomi-carenza

Fortis Magnesium

integratore di magnesio

Fortis Magnesium è un integratore in polvere a base di magnesio. Il magnesio contribuisce alla normale funzione muscolare, al normale funzionamento del sistema nervoso e alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento.

Al giorno d’oggi, tuttavia, lo stress non è causato da una situazione in cui è necessario preparare il corpo ad un’eventuale fuga.

Quindi l’aumento di questi ormoni dello stress fa sentire la sua influenza sul corpo.

Il magnesio, tra le altre sue funzioni, è in grado di agire come “minerale antistress”.

 

Ormoni dello stress

Questo minerale, infatti, regola il rilascio degli ormoni dello stress. Il magnesio è implicato nella sintesi di vari neurotrasmettitori, quali dopamina, noradrenalina, serotonina, melatonina e GABA.

Gli enzimi coinvolti in queste reazioni necessitano del magnesio come cofattore di attivazione. Una carenza di questo minerale può pertanto Influenzare negativamente la funzione neurologica.

La serotonina è un’endorfina che agisce su recettori specifici presenti a livello cerebrale, svolgendo un’azione analgesica, antidepressiva e stabilizzante del tono dell’umore.

La dopamina, invece, influisce sul controllo del comportamento e del movimento volontario, oltre ad essere responsabile dell’attenzione, della memoria e dell’apprendimento.

Il magnesio ha un ruolo importante anche nel mantenimento della corretta attività elettrica del cervello tramite la regolazione dell’equilibrio glutammato / GABA. Infatti, un eccesso dell’uno o dell’altro può avere importanti ripercussioni sul benessere psicologico.

 

In condizioni di stress, il nostro organismo tende a diminuire i livelli di magnesio. Infatti, si ha una maggiore produzione di ormoni che favoriscono l’eliminazione di questo minerale dai tessuti del nostro corpo. Questo comporta una riduzione delle nostre riserve di magnesio, che causano sintomi come stanchezza, affaticamento, crampi, tremore, tachicardia, ipertensione, insonnia e ridotta capacità di concentrazione.

 

Per questi motivi è necessario cercare di non intaccare le scorte necessarie di magnesio e integrarlo quando necessario.